IMG_8307 Sticky post

Dimmi come stai davvero

Questa poesia ha avuto una gestazione curiosa. Conclude il mio secondo volume di versi: L’innocenza dell’errore. L’ho aggiunta sulle bozze, manoscritta. Non pensavo di chiudere il volume con queste parole. L’ho fatto come a terminare un percorso che non avevo previsto. Si intitola: Congedo. E ho aggiunto anche: Traslochi. Non sono traslochi di mobili, e neppure un congedo verso persone da cui mi ero già congedato. Sono i traslochi … Continue reading Dimmi come stai davvero

Copertina Sticky post

Lo sguardo rovesciato

Miliardi di device per fotografare, e fotografarsi, di continuo. Miliardi di schermi retroilluminati, di foto postate e condivise sui social network, di macchine analogiche e digitali sempre più sofisticate ma anche sempre più superate, per diffusione e impatto sulla vita quotidiana, da tablet e smartphone. Miliardi di immagini da cui nei prossimi anni saremo letteralmente invasi, perché mai come oggi la fotografia accompagna ogni momento … Continue reading Lo sguardo rovesciato

al-pacino-godfather-michael-corleone Sticky post

La saga del Padrino ci rivela le cose nascoste dalla fondazione del mondo

Esistono delle opere, che ormai fanno parte della cultura collettiva, che non soltanto sono di vero e proprio culto, ma rompono qualsiasi forma di barriera e di appartenenza generazionale. Hanno formato e colpito i nostri padri, noi stessi e ora i nostri figli. Questo dice molto su tutta una serie di luoghi comuni riguardo le cosiddette culture giovanili antagoniste e alternative, per usare termini un … Continue reading La saga del Padrino ci rivela le cose nascoste dalla fondazione del mondo

img210 Sticky post

Scattate fotografie orribili senza saperlo. Vi stanno ingannando…

Sta accadendo qualcosa di impressionante, ma nessuno se ne rende conto. Sta accadendo che tutti hanno scambiato le fotocamere dei loro cellulari in macchine fotografiche vere. Con abili campagne pubblicitarie i produttori di smartphone magnificano le doti delle applicazioni digitali e degli obiettivi dei telefonini. Parlano di pixel, aggiungono stabilizzatori, citano l’alta definizione. Gli utenti leggono, provano, e ne sono felici. In effetti le foto … Continue reading Scattate fotografie orribili senza saperlo. Vi stanno ingannando…

7-Envoyée-à-Il-Venerdi-2 Sticky post

Ecco perché dovete rileggere Pasolini

Ormai sono passati più di vent’anni. Nel salottino della hall dell’Albergo del Sole, proprio sulla piazza del Pantheon a Roma, Paolo Volponi beveva la sua acqua e parlava con malinconia. Era ormai un appuntamento fisso, una volta alla settimana, lui scendeva da Urbino perché era senatore e mi chiamava sempre. Pranzo da Fortunato e poi due chiacchiere al suo albergo. Quel pomeriggio era in vena … Continue reading Ecco perché dovete rileggere Pasolini

Her Sticky post

“Lei”. Storia d’amore e di assenza

Era difficile raccontare in un film l’assenza. Il cinema avvolge, mette assieme, include, rende visibile. Non è fatto di lettere scritte a mano, o di parole dette da persone che non puoi vedere. Il cinema è spettacolo, e lo spettacolo è là: bello, forte, che ti arriva addosso come un treno dallo schermo. E invece Spike Jonze lo ha fatto, ha mostrato l’assenza. Molti anni … Continue reading “Lei”. Storia d’amore e di assenza

LA-GRANDE-BELLEZZA Sticky post

Perché La Grande Bellezza è un capolavoro

Ho bisogno di spiegare il motivo per cui ritengo La Grande Bellezza un film magnifico. Lo faccio dopo l’assegnazione del premio Oscar al film, e lo faccio il giorno dopo averlo visto al cinema: ormai ero determinato a capire il perché buona parte del mondo intellettuale italiano, spesso sussurrando tra una cena e un aperitivo, lo ritenesse un film brutto e sbagliato, o comunque in … Continue reading Perché La Grande Bellezza è un capolavoro

otranto-mosaic-3-adam-eve-snake

Il mito di Otranto

Buonasera a tutti, sono qui questa sera per raccontarvi di storie e di libri. Storie e libri che riguardano Otranto, che riguardano gli scrittori che si sono ispirati a questa città, che riguardano me, ma soprattutto che riguardano voi. Ringrazio il Comune di Otranto, il Club Unesco, tutti gli amici che vedo tra il pubblico per questa opportunità. E se ho deciso di iniziare questo … Continue reading Il mito di Otranto

PatekPhilippeBacgroundScaleogy

Ma a cosa serve l’Apple Watch?

L’orologio da polso diventò un oggetto indispensabile durante la prima guerra mondiale per poter sincronizzare il tiro delle artiglierie; era più immediato tenere al polso, per mezzo di un cinturino, un piccolo quadrante per misurare il tempo che estrarlo dalla tasca. Prima della guerra gli uomini esibivano l’orologio da taschino, mentre quello da polso lo portavano le donne, come un gioiello. Dopo la prima guerra … Continue reading Ma a cosa serve l’Apple Watch?

tumblr

Le sabbie mobili del presente

C’è una frase che da qualche anno torna spesso ogni volta che si ragiona sul futuro. La frase è questa: «è ancora presto per dire». La trovate ovunque: negli articoli di giornale, nei libri che ci raccontano il futuro, nei convegni dove sono invitati uomini di scienza e intellettuali. È ancora presto per dire quale sarà lo standard adottato nel futuro, come evolverà il nostro … Continue reading Le sabbie mobili del presente

Jean_honoré_fragonard,_ragazza_che_legge,_1770_circa_04

È vero che leggere crea indipendenza?

L’ultimo Salone del libro di Torino si è chiuso all’insegna di uno slogan, di quelli che piacciono a tutti, che sono politicamente molto corretti, che non si possono che condividere: «leggere crea indipendenza». All’insegna di questa idea da copy pubblicitario un sacco di gente si è messa sul predellino e ha deciso che la lettura è indispensabile, che leggere è una cosa importante, e chi … Continue reading È vero che leggere crea indipendenza?