einstein1 Sticky post

Se il web è tutta una citazione a sproposito

Questo tempo del web per certi versi assomiglia moltissimo al medioevo: un tempo di supersitizioni e di leggende, di visionari e di intolleranti, di guerre arcaiche e di religione, di poteri illuminati e di fissazioni mistiche ed esoteriche, di eretici laici e di masse indistinte di internauti sempre meno in grado di sapere quello che succede veramente nei templi del potere politico e finanziario. Perché … Continue reading Se il web è tutta una citazione a sproposito

puglia001 Sticky post

Quelle ardite dattilografe di un tempo

Sfogliando uno studio di qualche anno fa sulla censura teatrale durante il fascismo ho scoperto che nel teatro meno impegnato, con autori ormai dimenticati come Silvio Zambaldi o Andro Bresciani uno degli immaginari erotici era quello per la dattilografa. Circolavano commedie, spesso censurate, con titoli come: Un’ardita dattilografa, oppure Quando la dattilografa è carina. Nel 1938 il Prefetto Leopoldo Zurlo, stretto collaboratore di Gaelazzo Ciano, … Continue reading Quelle ardite dattilografe di un tempo

still-of-kevin-costner-and-donald-sutherland-in-jfk-(1991) Sticky post

L’ossessione per lo storytelling

Era solo una questione di tempo. All’inizio i segnali erano timidi, riservati a pochi. All’inizio le storie si raccontavano nei romanzi o nei film. La narrazione non era una verità, la storia raccontata non rifletteva quello che era accaduto, se era accaduto. Ma era una costruzione per nulla ingenua, affatto innocente, di una vicenda che conteneva tutta una serie di suggestioni, di possibilità, chiariva le … Continue reading L’ossessione per lo storytelling

SABA_dopo_la_tristezza_IT Sticky post

M’illumino d’immenso non è un tweet

Pochi giorni fa a Tuscania al Festival della Letteratura breve qualcuno ha chiesto se «M’illumino d’immenso» di Giuseppe Ungaretti non sia altro che il prototipo di un tweet poetico. In realtà se noi consideriamo il tweet come qualcosa che ha una lunghezza di caratteri stabilita e un’efficacia tutta sua, perché non considerare «M’illumino d’immenso» un possibile tweet? E perché non chiedere ai poeti di condividere … Continue reading M’illumino d’immenso non è un tweet

IMG_8307 Sticky post

Dimmi come stai davvero

Questa poesia ha avuto una gestazione curiosa. Conclude il mio secondo volume di versi: L’innocenza dell’errore. L’ho aggiunta sulle bozze, manoscritta. Non pensavo di chiudere il volume con queste parole. L’ho fatto come a terminare un percorso che non avevo previsto. Si intitola: Congedo. E ho aggiunto anche: Traslochi. Non sono traslochi di mobili, e neppure un congedo verso persone da cui mi ero già congedato. Sono i traslochi … Continue reading Dimmi come stai davvero

Om_Hrim_Siddhi_Chakra Sticky post

Ascoltare non è condividere

In tutte le culture millenarie, e soprattutto nella maggior parte delle religioni, l’ascolto è un elemento fondante. L’ascolto è saggezza, l’ascolto è comprensione, alle volte è assoluzione o condanna, ma è sempre un punto di condivisione tra due persone singole, o tra un singolo e la collettività. Si ascoltano i figli, le persone che si amano, si ascoltano le comunità, i cittadini. Si chiede, si … Continue reading Ascoltare non è condividere

Image of female touching virtual icon of social network Sticky post

Oggi il cretino è specializzato

Sono sempre più numerosi i blogger che decidono di non permettere più i commenti in coda ai loro post. Ormai il popolo dei commentatori del web stanno diventando irritanti, sono incattiviti e ritengono che la violenza verbale, l’opinione franca senza mediazione abbia un valore di per sé, in quanto genuina, arcaica, eppure tanto autentica. Come fai a censurare un’opinione di un buon cittadino che si … Continue reading Oggi il cretino è specializzato

Copertina Sticky post

Lo sguardo rovesciato

Miliardi di device per fotografare, e fotografarsi, di continuo. Miliardi di schermi retroilluminati, di foto postate e condivise sui social network, di macchine analogiche e digitali sempre più sofisticate ma anche sempre più superate, per diffusione e impatto sulla vita quotidiana, da tablet e smartphone. Miliardi di immagini da cui nei prossimi anni saremo letteralmente invasi, perché mai come oggi la fotografia accompagna ogni momento … Continue reading Lo sguardo rovesciato

11.-pino-pascali Sticky post

Abbiamo reso più semplice il mondo solo per venderlo meglio

Galleria Nazionale d’Arte Moderna, a Roma. Interno giorno. In un pomeriggio festivo a rivedere Sironi, Balla, Burri, Kounellis, Pistoletto, Van Gogh e Klimt. C’è poca gente nelle sale. Due ragazze americane, un francese, cinque o sei italiani. È una lenta giornata d’estate, nessuno ha fretta, spesso si ritorna su un quadro o su una scultura con un po’ più di attenzione. A un certo punto … Continue reading Abbiamo reso più semplice il mondo solo per venderlo meglio

lampadina_acqua_ipad_hd_3 Sticky post

Il vento freddo della creatività

Ho letto un paio di articoli dove ci si chiede se gli smartphone possono spegnere la creatività delle persone. Soprattutto quando se ne fa un uso eccessivo. In realtà si parte dal presupposto che la creatività sia qualcosa che appartiene a tutti, persino una dote innata. Quasi un diritto. E questa ossessione per la creatività ha generato come un vento freddo che poggia sulle terre … Continue reading Il vento freddo della creatività

img210 Sticky post

Scattate fotografie orribili senza saperlo. Vi stanno ingannando…

Sta accadendo qualcosa di impressionante, ma nessuno se ne rende conto. Sta accadendo che tutti hanno scambiato le fotocamere dei loro cellulari in macchine fotografiche vere. Con abili campagne pubblicitarie i produttori di smartphone magnificano le doti delle applicazioni digitali e degli obiettivi dei telefonini. Parlano di pixel, aggiungono stabilizzatori, citano l’alta definizione. Gli utenti leggono, provano, e ne sono felici. In effetti le foto … Continue reading Scattate fotografie orribili senza saperlo. Vi stanno ingannando…

7-Envoyée-à-Il-Venerdi-2 Sticky post

Ecco perché dovete rileggere Pasolini

Ormai sono passati più di vent’anni. Nel salottino della hall dell’Albergo del Sole, proprio sulla piazza del Pantheon a Roma, Paolo Volponi beveva la sua acqua e parlava con malinconia. Era ormai un appuntamento fisso, una volta alla settimana, lui scendeva da Urbino perché era senatore e mi chiamava sempre. Pranzo da Fortunato e poi due chiacchiere al suo albergo. Quel pomeriggio era in vena … Continue reading Ecco perché dovete rileggere Pasolini

Her Sticky post

“Lei”. Storia d’amore e di assenza

Era difficile raccontare in un film l’assenza. Il cinema avvolge, mette assieme, include, rende visibile. Non è fatto di lettere scritte a mano, o di parole dette da persone che non puoi vedere. Il cinema è spettacolo, e lo spettacolo è là: bello, forte, che ti arriva addosso come un treno dallo schermo. E invece Spike Jonze lo ha fatto, ha mostrato l’assenza. Molti anni … Continue reading “Lei”. Storia d’amore e di assenza

LA-GRANDE-BELLEZZA Sticky post

Perché La Grande Bellezza è un capolavoro

Ho bisogno di spiegare il motivo per cui ritengo La Grande Bellezza un film magnifico. Lo faccio dopo l’assegnazione del premio Oscar al film, e lo faccio il giorno dopo averlo visto al cinema: ormai ero determinato a capire il perché buona parte del mondo intellettuale italiano, spesso sussurrando tra una cena e un aperitivo, lo ritenesse un film brutto e sbagliato, o comunque in … Continue reading Perché La Grande Bellezza è un capolavoro

otranto-mosaic-3-adam-eve-snake

Il mito di Otranto

Buonasera a tutti, sono qui questa sera per raccontarvi di storie e di libri. Storie e libri che riguardano Otranto, che riguardano gli scrittori che si sono ispirati a questa città, che riguardano me, ma soprattutto che riguardano voi. Ringrazio il Comune di Otranto, il Club Unesco, tutti gli amici che vedo tra il pubblico per questa opportunità. E se ho deciso di iniziare questo … Continue reading Il mito di Otranto

google-plus-1920

Le difficoltà di Google Plus

Non è detto che funzioni. E non dipende dalla potenza di chi mette online un social network, come ovviamente non dipende dalle possibilità che ti può regalare. Dipende dal fatto che probabilmente il mercato è saturo, e la gente non può usare contemporaneamente un numero imprecisato di social. E anche se sei Google Plus, il social network di Google, che ti collega alla tua posta … Continue reading Le difficoltà di Google Plus