Questo è quello che faccio io: il mio decalogo digitale. Lo giro anche a voi. Sono digitale, amo la tecnologia, la utilizzo. Ma è arrivato il momento di fermarsi, non rinnegare il percorso che si è fatto, ma riflettere. E difendersi. Di quel tanto che serve a farci vivere una vita più profonda: in lentezza, in pensieri, in intensità.

1. No all’iPhone 5. Non serve a niente avere lo smartphone più veloce al mondo. No al cambio di tecnologia continuo, illusi che un nuovo processore migliori le vostre possibilità di vita. Tornate lenti.

2. Niente mail di lavoro dopo le 18.00 e prima delle 8.00 del mattino. Nei festivi, nei giorni liberi e durante le ferie. E niente telefonate sul cellulare di lavoro negli stessi periodi.

3. Se non siete al lavoro e fate una passeggiata rispondete al cellulare a meno di dieci numeri di telefono, quelli più importanti (io rispondo solo a quattro numeri) per gli altri il telefono non deve squillare proprio. Non rispondete mai a sconosciuti e a numeri che non conoscete.

4. Controllate twitter con una posologia di tre volte al giorno. Facebook due volte alla settimana.

5. Non usate l’iPad per i giornali, se li trovate di carta comprate quelli.

6. Non leggete romanzi su ebook. In digitale utilizzate solo i dizionari di lingua e le enciclopedie, perché sono più pratiche.

7. Non rispondete a sms di lavoro, per il lavoro rendete obbligatoria la mail. Ignorate sms di persone che non conoscete. Le persone che non fanno parte della vostra vita, in un modo o nell’altro, non devono entrare nella vostra giornata, nel vostro tempo, attraverso un cellulare che portate in tasca, senza un permesso e senza un rapporto reale.

8. Usate Skype, e le chat, come What’s App, per gli amici veri. Per tutti gli altri, chiunque voglia contattarvi e parlarvi deve preventivamente chiedervi il permesso e prendere un vero e proprio appuntamento. Sennò non rispondete.

9. In molti casi rispondete alla posta elettronica con la saggezza della posta ordinaria. Non è necessario replicare immediatamente. Talvolta il tempo della risposta porta a una saggezza della risposta. E quindi a decisioni più corrette.

10. Obbligatevi a scrivere a mano una pagina al giorno di qualsiasi cosa. Non dimenticate come si tiene tra le dita una penna, e sperimentate la fisicità e la lentezza della scrittura quando graffia la carta. Troppo web, sospeso nel nulla, fa male alla vita.